«Il più bello dei libri lo devo ancora leggere», ma intanto… (Qual è il libro più bello letto nel 2018?)

Ma quanto sono brutti i bilanci? Non tanto, o non solo, quando le voci in passivo superano quelle in attivo, ma anche perché – pure se tutti col segno + davanti – arrivano in quei periodi dell’anno o della vita in cui, invece, si vorrebbe dimenticare, o non pensare. Oppure scatenano tempeste di malinconie, temporali di nostalgia. E quelle canaglie di aspettative… andrà meglio? Sarà peggio? Sarà, come? Sarà. Intanto è stato. E con quello che è stato, non so voi, ma io sono abituata sempre a farci i conti. Continua a leggere “«Il più bello dei libri lo devo ancora leggere», ma intanto… (Qual è il libro più bello letto nel 2018?)”

L’affaire Moro di Leonardo Sciascia

Inevitabile per chi, come me, nata e cresciuta a Bari, laureata all’Università degli Studi che porta il suo nome, non ricordare, sebbene per sommi capi e con tutte le limitazioni del caso, il quarantennale della morte di Aldo Moro che ricorre mercoledì 9 maggio attraverso l’analisi di un libro, L’affaire Moro di Leonardo Sciascia (Adephi Editore). Continua a leggere “L’affaire Moro di Leonardo Sciascia”

Le cinque domande per prepararsi al SalTO2018: un giorno tutto questo…

Il Salone internazionale del libro di Torino lancia, in preparazione alla manifestazione che si svolgerà anche quest’anno dal 10 al 14 maggio presso il Lingotto Fiere, cinque domande rivolte a scrittori, a scienziati, artisti, lettori. Si tratta di domande che spaziano dal rapporto dell’individuo con se stesso, con la spiritualità, la scienza e, ovviamente, l’arte, allo stato del mondo, come si presenta oggi e chi lo erediterà domani.

Tutte le risposte, e sottolineiamo che chiunque può rispondere, saranno raccolte in un sito dedicato a partire da aprile, basta inviare una mail a :

5domande.salto18@gmail.com

Ho provato a rispondere anch’io. Non è stata un’operazione semplice perché implica un lungo lavoro di confronto con se stessi che non sempre restituisce l’immagine che ci piacerebbe dare di noi agli altri. E, tuttavia, è un lavoro utile, un’analisi di chi siamo, di chi vorremmo essere, cosa pensiamo, proviamo, desideriamo che può destabilizzare ma più di tutto arricchire.

Mi piacerebbe che anche i lettori di questo blog provassero a rispondere, magari lasciando nei commenti un proprio feedback a una o a più domande.

 

Continua a leggere “Le cinque domande per prepararsi al SalTO2018: un giorno tutto questo…”

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: