L’emulatore di Johana Gustawsson

L’emulatore è il secondo romanzo dell’autrice francese Johana Gustawsson dopo il successo di BLOCK 46 (entrambi editi in Italia da La Corte Editore) da cui riprende le due protagoniste Emily Roy (B.I.A., behavioral investigative advicer, ovvero profiler di Scotland Yard) e Alexis Castells (giornalista investigativa). È un libro che si e vi divora. Letteralmente. E quando dico letteralmente, intendo proprio il verbo divorare nella sua accezione da manuale: – v. tr. [dal lat. devŏrare, comp. di de- e vorare «inghiottire»] (io divóro, ecc.). – 1.Mangiare con ingordigia, detto propr. degli animali, spec. feroci [dal Vocabolario della Lingua Italiana Treccani]. Tuttavia, anche assunto nel suo senso figurato, il termine non potrebbe rivelarsi più adatto: compiere un’azione con bramosia, intensamente, leggere un libro tutto d’un fiato (è sempre Treccani a fare questo paragone) si adatta alla perfezione al tipo di emozioni e sentimenti che questa lettura scatena nel lettore – cupidigia, insaziabilità, pagine e pagine da divorare senza riuscire a mettere via il romanzo prima di essere arrivati alla parola fine. E che fine! Continua a leggere “L’emulatore di Johana Gustawsson”

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: