Perché ti ho perduto di Vincenza Alfano

Esce oggi per la Giulio Perrone editore, a cura di Vincenza Alfano, Perché ti ho perduto, breve biografia, appassionata e struggente, della poetessa Alda Merini, un testo naturalmente consigliato a chi ama la poetessa dei Navigli ma anche a chi della Merini sa poco o nulla per la delicatezza con la quale l’autrice accompagna il lettore nel mondo fantastico e visionario di Alda.

Continua a leggere “Perché ti ho perduto di Vincenza Alfano”

Quella metà di noi di Paola Cereda

Come nasce un capolavoro narrativo? Una formula magica non esiste e nemmeno la cieca fortuna può entrarci più di tanto. C’è un talento che si mette al servizio della creatività e non il contrario; c’è una scrittura capace di radiografare la storia come i raggi X emessi da un tubo röntgen lasciano sulla pellicola fotografica l’impressione di un corpo umano. Sono queste le prime considerazioni che vengono in mente dopo la lettura di Quella metà di noi di Paola Cereda, Giulio Perrone Editore: un libro potente, ispirato, elegiaco. Se non fossimo solo a febbraio, non avrei remore a definirlo il più bel libro dell’anno (ma diamo tempo al tempo e possibilità a tutti). Continua a leggere “Quella metà di noi di Paola Cereda”

A Parigi con Colette di Angelo Molica Franco

A Parigi con Colette di Angelo Molica Franco è stato il volume con cui la Giulio Perrone Editore ha inaugurato quest’anno i Passaggi di dogana (qui trovate la recensione a un altro libro della stessa collana, New York, una città di corsa di Chiara Marchelli). Una collana editoriale che si pone all’interstizio tra narrativa di viaggio e narrativa storica, raccontando un luogo – in questo caso Parigi – secondo prospettive inedite: Colette e la sua incredibile e tumultuosa vita. Una proposta per palati raffinati, lettori curiosi e viaggiatori incalliti. Continua a leggere “A Parigi con Colette di Angelo Molica Franco”

New york, una città di corsa di Chiara Marchelli

«New York è una città tosta, aspra, caotica e incazzata» scrive Chiara Marchelli (già finalista del Premio Strega 2017 con Le notti blu) in New York, una città di corsa (Giulio Perrone Editore), uno dei primi titoli della collana Passaggi di Dogana nella nuova veste grafica di Maurizio Ceccato e che raccontano di città pregne di storia, ispirazione, fervore, attraverso gli occhi e le parole di celebri scrittori o autori leggendari, libri che solo in apparenza sono chicche da turisti letterari (o letterati) ma che di fatto sono testimonianze autentiche e concrete che i libri sono uno dei posti più belli in cui perdersi. E non solo con la mente. Continua a leggere “New york, una città di corsa di Chiara Marchelli”

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: