Cambio di rotta di Elizabeth Jane Howard

Cambio di rotta può essere un buon proposito per inaugurare il nuovo anno (e anche la nuova stagione editoriale di questo blog), ma i propositi, buoni o cattivi che siano, più che traguardi sono percorsi che ognuno segue conoscendo il punto di partenza ma mai l’arrivo, approdo di esperienze, situazioni e circostanze che, la maggior parte delle volte, sfuggono totalmente al nostro controllo. Continua a leggere “Cambio di rotta di Elizabeth Jane Howard”

«Il più bello dei libri lo devo ancora leggere», ma intanto… (Qual è il libro più bello letto nel 2018?)

Ma quanto sono brutti i bilanci? Non tanto, o non solo, quando le voci in passivo superano quelle in attivo, ma anche perché – pure se tutti col segno + davanti – arrivano in quei periodi dell’anno o della vita in cui, invece, si vorrebbe dimenticare, o non pensare. Oppure scatenano tempeste di malinconie, temporali di nostalgia. E quelle canaglie di aspettative… andrà meglio? Sarà peggio? Sarà, come? Sarà. Intanto è stato. E con quello che è stato, non so voi, ma io sono abituata sempre a farci i conti. Continua a leggere “«Il più bello dei libri lo devo ancora leggere», ma intanto… (Qual è il libro più bello letto nel 2018?)”

All’ombra di Julius di Elizabeth Jane Howard

Da qualche giorno è in libreria Cambio di rotta, il nuovo romanzo di Elizabeth Jane Howard pubblicato in Italia da Fazi Editore. Ma non è questo libro il protagonista delle recensione di oggi, bensì All’ombra di Julius, sempre della Howard. Per chi già conosce quella che a pieno titolo può essere considerata la Jane Austen del XX secolo, e che – lo ricordiamo – ha conquistato milioni di lettori con la sua saga dei Cazalet, ogni nuovo romanzo dell’autrice che l’editore rende disponibile sul mercato italiano è un appuntamento immancabile. Per chi, invece, non la conosce ancora e non ha mai letto niente di suo, ogni nuovo romanzo è un’opportunità imperdibile per scoprirla, amarla e non abbandonarla mai. Continua a leggere “All’ombra di Julius di Elizabeth Jane Howard”

9 libri da leggere per l’estate (secondo me)

A dire il vero, non trovo obbligatorio leggere in estate. Al contrario, visto che i lettori cosiddetti forti leggono tutto l’anno, magari l’estate può essere un periodo di ferie, un momento per staccare e provare nuove avventure, scoprire nuove passioni o che so io. Ma la verità è che sono proprio i lettori forti a non riuscire a rinunciare alla lettura nemmeno durante le vacanze, semmai aumentano il ritmo, liberi dagli orari di lavoro o dagli impegni dello studio. Verosimilmente cercano anche di accostarsi a nuovi generi e vedere, semplicemente, l’effetto che fa. Continua a leggere “9 libri da leggere per l’estate (secondo me)”

La Saga dei Cazalet: Confusione

Ho letto divorato i primi due volumi della saga dei Cazalet (Fazi Editore) nel 2017, riproponendomi di riprendere e terminare l’intero ciclo nel 2018.

La verità è che una volta che sei entrato nella famiglia Cazalet, non ne vuoi uscire più. E solo una ferrea autodisciplina (o un atto di incredibile masochismo) permette di diluire la lettura nel tempo. Tuttavia, non potevo che iniziare con il terzo, Confusione, esattamente a Capodanno, proprio per “restare in famiglia”. Perciò, ho brindato al 2018 in loro compagnia (anche se alla fine de Gli anni dell’attesa li avevamo lasciati giustappunto a Natale, il terzo dall’inizio della Seconda Guerra Mondiale, e forse non c’era granché da festeggiare). Continua a leggere “La Saga dei Cazalet: Confusione”

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: