David Golder di Iréne Némirovskij

C’è un curioso aneddoto dietro la pubblicazione, nel 1929, di David Golder da parte di Iréne Nèmirovskij. Pare che l’editore Bernard Grasset dopo aver letto il manoscritto in una notte si mise alla furiosa ricerca dell’autore, stupendosi poi di trovarsi di fronte la giovane Iréne. Troppo maturo e allo stesso tempo audace e brillante era il breve romanzo per credersi che fosse frutto della penna di una donna. Tanto che in un giornale francese dell’epoca si scrisse: «David Golder porta la firma di una donna, si deve quindi riconoscere che è scritto da una donna». Ma chi è David Golder? Continua a leggere “David Golder di Iréne Némirovskij”

Keyla la Rossa di I.B. Singer

Scandaloso, perturbante, tormentato: Keyla la rossa del Premio Nobel I.B. Singer è un romanzo potente sull’impossibilità dell’uomo di trovare un senso alla vita. Pubblicato a puntate tra il dicembre del 1976 e l’ottobre del 1977 su Forverts, il quotidiano Yiddish di New York non è mai stato pubblicato in volume. Nel 2017 Adelphi editore ha dato a tutti la possibilità di leggere questo testo la cui traduzione in italiano è figlia della trascrizione dattiloscritta in inglese eseguita probabilmente dal nipote dell’autore, Joseph, e conservato nell’archivio Singer. Continua a leggere “Keyla la Rossa di I.B. Singer”

Due di Irene Némirovsky

 

Due di Irene Némirovsky era uno di quei libri che mi aspettavano sul ripiano della libreria ormai da mesi e mesi (come tanti altri in effetti) e l’occasione per leggerlo è stata il mese scorso, dal momento che era una delle letture di uno dei gruppi di lettura che seguo. Questo romanzo è andato ad aggiungersi agli altri letti nel corso dell’anno scorso (Suite francese, I doni della vita, I falò dell’autunno). Irene Némirovsky è maestra nel descrivere la reazione del popolo francese alle due guerre e ha analizzato la psicologia della generazione che ha vissuto la prima grande guerra e si è dovuta rifare una vita dopo il trauma subito nelle trincee. Continua a leggere “Due di Irene Némirovsky”

Vita breve di Katherine Mansfield – Pietro Citati

 

Ultimamente sono entrata nel loop delle biografie. Al di là di averne comprate più di quante effettivamente possa riuscire a leggerne nel breve termine, ho accumulato nel corso degli anni diverse opere che sono andate ad aumentare le pile e pile di libri da leggere in libreria. Questa Vita breve di Katherine Mansfield di Pietro Citati fa parte di questo lungo elenco: comprato due anni e mezzo fa è stato finalmente letto solo in questi giorni. Continua a leggere “Vita breve di Katherine Mansfield – Pietro Citati”

Lo diciamo a Liddy? di Anne Fine

Ho inserito questo Lo diciamo a Liddy di Anne Fine (Adelphi Editore) come lettura estemporanea durante le vacanze. Quello che non sapevo è che sarei andata incontro a una storia che usa la leggerezza e l’ironia come armi per colpire il lettore con un messaggio fondamentale, anzi due: la verità è sempre necessaria? Come si possono coniugare lealtà e famiglia in maniera solida e resistente? Continua a leggere “Lo diciamo a Liddy? di Anne Fine”

Bungiorno, Mezzanotte di Jean Rhys

Se togliamo a Buongiorno, mezzanotte di Jean Rhys (Adelphi Editore) la forte immedesimazione del lettore con le sensazioni descritte, il vissuto e i ricordi che evoca, quello che resta è una storia bella, sì, intensa e toccante ma con una trama sottile, lieve come un fiocco di neve che si scioglie al solo contatto con la terra. Che poi è la metafora perfetta di quelle vite che si consumano come candele che ardono al buio, proiettando ombre piuttosto che luce, vite il cui unico obiettivo è arrivare a fine giornata, prendere una dose, più o meno generosa, di Luminal e svegliarsi l’indomani per… Continua a leggere “Bungiorno, Mezzanotte di Jean Rhys”

Le ceneri di Angela di Frank McCourt

Le ceneri di Angela (Adelphi Editore) è sicuramente il libro più conosciuto di Frank McCourt, scrittore nato negli Stati Uniti d’America ma tornato precocemente in Irlanda, paese d’origine dei suoi genitori. Autobiografia, autonarrazione o autofiction, come va di moda chiamarla oggi. Sta di fatto che la storia del piccolo Frankie e della sua famiglia inanella episodi realmente accaduti e tradotti sulla pagina come se fossero un romanzo. Il romanzo di una vita. Continua a leggere “Le ceneri di Angela di Frank McCourt”

La donna di Gilles di Madeleine Bourdouxhe

La donna di Gilles di Madeleine Bourdouxhe (Adelphi Editore) è un libro che si legge in un paio d’ore ma che ti resta addosso per sempre. Romanzo d’esordio della scrittrice di origine belga, è considerato anche il suo testo più famoso, elogiato – fin dal momento della sua prima pubblicazione nel 1937 ‒ dalla critica, accolto come una rivelazione e fortemente sostenuto da Simone De Beauvoir, che riprenderà il tema rielaborandolo a suo modo ne La donna spezzata. Continua a leggere “La donna di Gilles di Madeleine Bourdouxhe”

L’affaire Moro di Leonardo Sciascia

Inevitabile per chi, come me, nata e cresciuta a Bari, laureata all’Università degli Studi che porta il suo nome, non ricordare, sebbene per sommi capi e con tutte le limitazioni del caso, il quarantennale della morte di Aldo Moro che ricorre mercoledì 9 maggio attraverso l’analisi di un libro, L’affaire Moro di Leonardo Sciascia (Adephi Editore). Continua a leggere “L’affaire Moro di Leonardo Sciascia”

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: