I figli sono pezzi di cuore di Giorgia Lepore

I figli sono pezzi di cuore di Giorgia Lepore (Edizioni E/O) è il primo libro di quella che per ora è una trilogia noir con protagonista l’ispettore Gregorio Esposito ma che in futuro, mi auguro davvero possa diventare una serie. Pubblicato nel 2015, è diventato oggetto della mia attenzione dopo che nel 2018 mi è capitato, per caso, di leggere il terzo volume (Il compimento è la pioggia). Ma solo nel 2021 sono riuscita ad approdare a questo inizio di saga, con mia enorme soddisfazione, potrei aggiungere.

Continua a leggere “I figli sono pezzi di cuore di Giorgia Lepore”

Il turno di Grace di William Wall

Per parlarvi de Il turno di Grace di William Wall (Nutrimenti Edizioni) ci vorrebbero due recensioni. Una molto formale, che sviscera il concetto di narrazione in chiave psicologica, soggettiva e dunque parziale, stratificazioni – attingo qui direttamente dal testo – di significato che dipendono dal nostro punto di vista, dal nostro desiderio di seguire la traccia e da fino a che punto la nostra presenza alteri la situazione (pag. 84). E di quanto sia facile diventare intrusi nella nostra stessa storia (ibid). Ma è ancora più facile diventare intrusi, d lettori, nelle storie altrui. Cos’altro sono, altrimenti, le recensioni? Però io non voglio essere un’intrusa nel raccontarvi de Il turno di Grace. Quindi mi atterrò al mio consueto modo di scrivere recensioni: oggettivo per quanto possibile, obiettivo quanto è nelle mie capacità.

Continua a leggere “Il turno di Grace di William Wall”

Perché ti ho perduto di Vincenza Alfano

Esce oggi per la Giulio Perrone editore, a cura di Vincenza Alfano, Perché ti ho perduto, breve biografia, appassionata e struggente, della poetessa Alda Merini, un testo naturalmente consigliato a chi ama la poetessa dei Navigli ma anche a chi della Merini sa poco o nulla per la delicatezza con la quale l’autrice accompagna il lettore nel mondo fantastico e visionario di Alda.

Continua a leggere “Perché ti ho perduto di Vincenza Alfano”

Giudei di Gaia Servadio

Giudei di Gaia Servadio (Bompiani Editore) può paragonarsi a un ciclo di affreschi narrativi in cui si racconta la saga di una famiglia ebraica italiana (i Levi) dall’inizio del XX secolo fino agli anni di piombo. Dall’incontro del capostipite Zaccaria e del cugino Samuele con il Maestro Puccini nel 1903 (la musica lirica qui fa davvero da colonna sonora) alla diaspora finale della famiglia, attraversando la Grande Guerra, il fascismo e le leggi razziali, la Seconda guerra mondiale e l’olocausto, la ricostruzione e l’industrializzazione dell’Italia in una ricomposizione minuziosa non solo della transizione da Ebrei a Giudei a Nessuno per approdare, infine, a Israeliti, ma dei mutamenti che parallelamente hanno plasmato il nostro Paese.

Continua a leggere “Giudei di Gaia Servadio”

La testa mozzata di Salvatore Stefanelli

La testa mozzata, un racconto lungo di Salvatore Stefanelli (pubblicato da Delos Digital) è un ebook “rapido ed emozionante” di una sessantina di pagine difficile da ascrivere a un unico genere letterario: un po’ noir, un po’ poliziesco, un po’ thriller, ha il pregio di leggersi velocemente regalando al lettore una pausa di intrattenimento non per questo meno intrigante.

Continua a leggere “La testa mozzata di Salvatore Stefanelli”

In fuga con me stessa di Irene Romano

Un anno (il 2018), 476.079 passi, sei città, sei capitali europee (Lisbona, Londra, Atene, Vienna, Dublino, Berlino). Il diario di questa impresa, o «fuga», come preferisce chiamarla l’autrice, Irene Romano, è In fuga con me stessa (BookaBook Edizioni). Un libro perfetto che, in questo momento di difficoltà, di viaggi che più che mete assomigliano sempre più a chimere sfuggenti, sembra quasi un contrappasso dantesco, e invece è di una potenza catartica, di slancio alla speranza, di una forza e di una determinazione che un centinaio di pagine contengono quasi a stento. Io, di sicuro, avrei voluto leggere ancora e ancora…

Continua a leggere “In fuga con me stessa di Irene Romano”

Rosso di Tiro, Blu d’Oltremare (una storia fiamminga) di Adriana Assini – recensione&intervista

Rosso di Tiro, Blu d’Oltremare ovvero i colori dei tintori di robbia sulle due rive dei tanti canali che attraversano la città di Bruges, nelle Fiandre, ma anche i rispettivi colori di Rose Von Triele, figlia di un tintore di guado, e Robin Campen della fazione opposta, quella, appunto, del Rosso di Tiro, innamorati separati dalla rivalità delle rispettive famiglie, come Giulietta e Romeo in quel di Verona. E, invero, quando si tratta di Adriana Assini chiamare in causa il bardo non è ambizione, perché tanti sono gli echi shakespeariani che sussurrano nell’orecchio del lettore, soprattutto in quest’ultimo romanzo, Rosso di Tiro, Blu d’Oltremare – una storia fiamminga (Edito da Scruttra&Scritture). L’energia della lingua, la capacità inventiva, l’acume nella composizione, tanto per dirne alcuni.   

Continua a leggere “Rosso di Tiro, Blu d’Oltremare (una storia fiamminga) di Adriana Assini – recensione&intervista”

Romane di Paolo Geremei

Una galleria di profili, personaggi, storie. «Una guida antropomorfa sotto forma di racconti […] Biografie immaginarie delle donne di Roma (che) non sono poi così immaginarie». Questo è l’intento, secondo le stesse parole dell’autoredi Romane, Paolo Geremei, edito da Golem, un cosiddetto romanzo in quadri, un affresco, una peculiare raccolta di racconti che celebra la città allo stesso tempo più affascinante e sfuggente del mondo. Geremei ‒ molti lettori probabilmente lo sapranno già ‒ è regista cinematografico e televisivo (ha firmato il film-documentario Zero a Zero. Ha diretto la seconda unità del film TV Crimini e alcune scene delle serie TV Distretto di Polizia e RIS. La sua commedia d’esordio è stata Din DonIl ritorno. Dirige spot e documentari di carattere per lo più sociale e antropologico).

Continua a leggere “Romane di Paolo Geremei”

L’isola senza tempo di Gianluca Mercadante

L’isola senza tempo di Gianluca Mercadante (Las Vegas Editore) è uno di quei libri dietro la cui apparente semplicità dell’intreccio, in bilico tra realtà e fantasia, si nasconde una trama di argomenti complessi e di sferzante attualità. Ma è anche una storia intima e accogliente, che avvolge il lettore in una spirale di avvenimenti che terranno il lettore sospeso dalla prima all’ultima pagina, come se stesse leggendo un thriller e non l’addio, forse struggente, forse semplicemente doveroso, tra un padre e un figlio.

Continua a leggere “L’isola senza tempo di Gianluca Mercadante”

Redenzione di Chiara Marchelli

C’è una frase in Redenzione, l’ultimo libro di Chiara Marchelli pubblicato da NN Editore che fa così: «Ma spesso, ha imparato, quando la gente sembra mite, sotto ardono braci roventi che, ad avvicinarsi troppo portano via la pelle» e che descrive perfettamente l’effetto che fanno i libri di questa autrice: se Chiara Marchelli sia o sembri mite lo ignoro, ma i suoi romanzi sono davvero braci roventi che ad avvicinarsi troppo scorticano l’anima. Uscirne indenni, non è possibile.

Continua a leggere “Redenzione di Chiara Marchelli”

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: