Segnalazioni #6

Un climate fiction e il nuovo romanzo di Valentina Perrone sono le segnalazioni di oggi. Vi presentiamo Angelica Romanin (autrice self) e il suo: Nel futuro che ci attende (Amazon) e Il mare in base al vento di Valentina Perrone (Kimerik edizioni).

Nel futuro che ci attende di Angelica Romanin

Duecentocinquanta milioni di anni fa accadde qualcosa di spaventoso, e ora
la storia sta per ripetersi. La voce di un lontano passato e la sorte di un
ipotetico futuro stanno per incontrarsi nel luogo più inospitale del pianeta
Base scientifica Skyline, stazione climatologica temporanea
dell’Antartide orientale.
Un misterioso manufatto, sepolto nel sottosuolo del continente antartico,
viene portato alla luce. Dalle prime datazioni emerge un particolare
inquietante: il reperto sembra risalire a un’epoca lontanissima, un’epoca
durante la quale la razza umana non avrebbe dovuto esistere.
Rompighiaccio per la ricerca oceanografica Deepocean. Mare antartico.
Una squadra di scienziati, impegnata nelle ricerche sulla corrente
circumpolare antartica, si imbatte in un fenomeno mai visto: un enorme
gorgo, largo centinaia di chilometri, la cui origine è ignota. Le sue acque
vorticose sono letali, la quantità di ossigeno al suo interno è talmente bassa
da essere incompatibile con la vita, e la fauna marina se ne tiene
prudentemente alla larga.
Cos’è l’enigmatico reperto scoperto sotto i ghiacci antartici, e quali segreti
porta con sé? Da dove arriva quel gorgo marino privo di ogni forma di vita? A questi misteri, apparentemente scollegati tra loro, cercheranno di dare una risposta Liza e Dom, due ricercatori inviati a indagare sul campo. Inizia così un’avventura ai confini della realtà, che porterà i due scienziati a una
rivelazione sconvolgente.

Link Amazon
https://www.amazon.it/Nel-futuro-che-attende-pianeta-
ebook/dp/B0875GPX7G/ref=zg_bs_11863992031_16?_encoding=UTF8&psc
=1&refRID=G5T235K5ZHPSDZHRHB8Y


Il mare in base al vento di Valentina Perrone (Kimerik Editore)

Un lavoro, due amati genitori e un amico prezioso: Silvia, libraia trentaduenne, è la classica brava ragazza che vive di affetti sinceri e sogni nel cassetto. La sua serenità è irrimediabilmente messa alla prova quando incontra Carlo, affascinante ingegnere dal passato ingombrante che troppo spesso invade il presente. I loro destini s’incrociano nella loro terra, il Salento, adagiata tra i due mari e di frequente in balia dei moti del vento. Sullo sfondo dei vicoli di Lecce vecchia e della spiaggia di Santa Maria al Bagno, i due navigheranno le acque di un amore travolgente e impareranno che si può decidere di trovare la pace nonostante la tempesta. Ma solo se si è disposti a scoprirsi fragili, a rimboccarsi le maniche per cercare il coraggio e a concedere il perdono. «Io non so che cosa sia la felicità ma in quel momento lì, su quella panchina di pietra, credo di esserci andata vicina. E certe cose non si dimenticano, restano immobili nel cuore, malgrado il tempo, malgrado tutto».

Link per acquisto            https://amzn.to/2Zo6fD9

I commenti sono chiusi.

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: