Un tè con Dante: Narratè ©, quando la lettura incontra l’acqua calda

Ammetto che da quando ho saputo di questo progetto quasi non ci ho dormito la notte. E quando ho saputo che lo Stand Narratè © sarebbe stato presente al Salone del Libro a Torino, l’ho messo in cima alla mia lista di cose da visitare, comprare e… assaggiare. Continue reading “Un tè con Dante: Narratè ©, quando la lettura incontra l’acqua calda”

Annunci

Sara al tramonto di Maurizio De Giovanni

Non sorprende che Sara al tramonto di Maurizio De Giovanni (Rizzoli Editore) sia in vetta alle classifiche dei libri italiani più venduti delle ultime settimane. È un thriller con una fabula fondamentalmente lineare in cui la suspense è tutta concentrata nella costruzione psicologica dei personaggi e nello stile raffinato e sottile. Continue reading “Sara al tramonto di Maurizio De Giovanni”

Ci vediamo al #SalTo 2018

Apre domani, come ogni anno, la kermesse più amata dai lettori: il Salone Internazionale del Libro di Torino. Dal 10 al 14 maggio il capoluogo piemontese si trasformerà in un eccezionale luogo di incontro e di scambio tra lettori, scrittori ed editori. Noi di 4.0blog ci saremo da venerdì a domenica, insieme alle colleghe blogger di Leggendo a Bari compagne altresì di letture: i nostri incontri mensili per il gruppo di lettura dal vivo sono diventati, ormai da più di due anni, uno degli appuntamenti più attesi mese dopo mese. Continue reading “Ci vediamo al #SalTo 2018”

L’affaire Moro di Leonardo Sciascia

Inevitabile per chi, come me, nata e cresciuta a Bari, laureata all’Università degli Studi che porta il suo nome, non ricordare, sebbene per sommi capi e con tutte le limitazioni del caso, il quarantennale della morte di Aldo Moro che ricorre mercoledì 9 maggio attraverso l’analisi di un libro, L’affaire Moro di Leonardo Sciascia (Adephi Editore). Continue reading “L’affaire Moro di Leonardo Sciascia”

La profezia dell’Armadillo di Zerocalcare

Scrivere di un lavoro (qualsiasi) di Zerocalcare è davvero riduttivo. Oltre al fatto che – come si diceva qualche giorno fa in occasione di un’altra graphic novel, Il porto proibito di Teresa Radice e Stefano Turconi – siamo di fronte a opere per parlare delle quali occorrerebbe un certo grado di conoscenza non solo degli aspetti narrativi ma anche di quelli grafici, Zerocalcare è ormai approdato a fenomeno sociologico che andrebbe misurato con parametri appositi; approfondito con strumenti critici e culturali che, in tutta onestà, non appartengono a questo blog. Continue reading “La profezia dell’Armadillo di Zerocalcare”

Mi vivi dentro di Alessandro Milan

Ci ho pensato molto prima di decidermi a leggere Mi vivi dentro di Alessandro Milan (DeAPlaneta) il romanzo-tributo dedicato a Francesca “Wondy” Del Rosso, scrittrice e moglie dell’autore morta di cancro nel dicembre del 2016. E questo perché la mia vita ha sfiorato, seppure per meno di mezzora, quella di Francesca – una mezzora di vita intensa come ne ho vissute poche – e la notizia della sua scomparsa mi ha colpito come un pugno nello stomaco. Perché Francesca del Rosso era così: ti restava dentro, sempre e comunque Continue reading “Mi vivi dentro di Alessandro Milan”

Il potere dei realisti di Gianfranco Damico

Il potere dei realisti di Gianfranco Damico (Feltrinelli Editore) è un libro che mai avrei letto data la seguente premessa: non apprezzo (stavo per scrivere – e dentro di me l’ho pensato – che non approvo… ma chi sono io per emettere questo genere di sentenza?) tutto ciò che ha a che fare con la mindfulness, il pensiero positivo, il life coaching, l’auto motivazione, l’auto estimazione (che è cosa diversa dall’autostima ma fa molto social) e compagnia cantante. Continue reading “Il potere dei realisti di Gianfranco Damico”

Il porto proibito di Teresa Radice e Stefano Turconi

Il porto proibito è un romanzo grafico scritto da Teresa Radice e illustrato da Stafano Turconi (Bao Publishing) che si legge, quasi per intrinseca necessità, almeno due volte: la prima per esplorare l’emozionante storia che racconta; la seconda per sondare le immense profondità dei molteplici significati affidati alle tavole e alle parole come altrettanti messaggi in bottiglia trasportati ora dolcemente, ora furiosamente, seguendo il corso di correnti e maree che il lettore, da buon capitano della sua nave, deve saper navigare. Continue reading “Il porto proibito di Teresa Radice e Stefano Turconi”

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: